I consigli di Michel Robert – Il cavallo delfino

In questa foto (Lorenzo Bertolucci su Bombastik, foto di Stefano Secchi) si può osservare bene il lavoro dei muscoli dorsali e la linea muscolare ed energetica che va dal posteriore alla bocca del cavallo.

Il cavaliere canalizza l’energia che proviene dal posteriore, quest’ultima circola tra le sue gambe, sotto il petto e fuoriesce davanti, tra le braccia e le mani leggermente aperte.

Si può osservare anche la similitudine tra cavallo e cavaliere: l’appoggio sui piedi, la stessa posizione della schiena e lo sguardo diretto in avanti. Le mani e le braccia lasciano passare il movimento mantenendo il contatto costante.

Michel Robert – Diario di un campione