I consigli di Michel Robert – Il lavoro alla corda, questo sconosciuto

Il lavoro alla corda è spesso sottovalutato o utilizzato giusto per ‘muovere’ i cavalli quando non possiamo montarli ma in realtà è molto importante per migliorare la comunicazione con il cavallo e approfondire i punti chiave del lavoro.

Se svolto nel rispetto delle regole è un sistema indispensabile per approfondire la conoscenza del cavallo, scoprire i suoi punti deboli e aiutarlo a superarli oltre che migliorare la relazione con lui.

Il lavoro alla corda è l’unica fase del lavoro in cui il cavaliere può prendersi tutto il tempo necessario per osservare e ascoltare il suo cavallo, senza preoccuparsi di pensare a se stesso. Il cavallo, a sua volta, libero dal peso del cavaliere in sella, può muovere tutto il suo corpo nel proprio equilibrio naturale senza impedimenti né limitazioni.

La connessione con il cavallo deve cominciare da terra. Ognuno prende coscienza dell’altro, liberi dalla dipendenza fisica e da tutte le altre dipendenze che si creano nel lavoro montato. Il cavallo studia le reazioni del suo cavaliere e il cavaliere si impegna a capire cosa vuole esprimere il suo cavallo attraverso i segnali che mostra. Impariamo a usare regolarmente questo strumento fondamentale.

Michel Robert per Team Wow