TUMBLER DEI BASINI Z

Toulon x Winningmood
Born: 2016
Stud Book: Zangersheide
Sex: Stallion

Link HorseTelex

NIMMERDOR
HEARTBREAKER BACAROLE
TOULON JOKINAL DE BORNIVAL
NIKITA HAYLAND-L
DARCO
WINNINGMOOD M.UNELLIE 15
ANIMOOD DEI BASINI QUICK STAR
TOP SPEED G. O’QUEEN OF SHEBA

Quando tre performer di massimo livello entrano in fila in una genetica il risultato non può essere che straordinario. Tumbler dei Basini è frutto di un incrocio unico: Toulon x Winningmood x Quick Star!!!

Suo padre Toulon è stato nel 2007 il miglior performer mondiale! Montato da Hubert Bourdy prima e da Jonella Ligrasti poi. ha saltato in innumerevoli Coppe delle Nazioni e Gran Premi internazionali. Figlio del capostipite mondiale Heartbreaker, è oggi uno dei suoi migliori figli in razza. Tra i suoi molti figli saltatori internazionali troviamo infatti vincitori come Toulago (Pius Schwizer), Elky van het Indihof (Kevin Staut e Lorenzo de Luca), AD Living the Dream (Peter Wilde) e PSG Final (Max Kuhner).

La madre di Tumbler dei Basini, Animood dei Basini, è una giovane fattrice messa in razza per le sue qualità e per la sua importante genealogia. In allevamento ha già dato alla luce tre soggetti: Tumbler dei Basini (2016 da Toulon), Stunnymood Z (2015 da Stalypso) e Quasar B-WOW Z (2018 da Quintender).
Suo padre è lo straordinario Winningmood van de Arenberg (Darco x Cassini), uno stallone che nella sua lunghissima carriera ha vinto praticamente di tutto, montato prima da Ludo Philippaerts e poi passato con ulteriore se sùnon maggiore successo sotto la sella di Luciana Diniz.

LA GIOVANE ANIMOOD DEI BASINI

La seconda madre di Tumbler dei Basini, Top Speed G, è figlia dell’eccezionale Quick Star (padre tra gli altri del Campione Olimpico Big Star, Nick Skelton, e dell’argento mondiale Orient Express, Patrice Delaveau). Top Speed G ha anche prodotto Zo Snel G (da Pacific), madre a sua volta della saltatrice internazionale (1,45) Dimpf  HDH, Leon Thijssen.

Da questa stessa linea materna discende anche il saltatore internazionale Credo 17 (160 con Mario Stevens).
Lo Stamm 104A è lo stesso degli stalloni Capitano (padre di Capitol I), Corland, Cicero Van de Helle, Contendro I e II, e le saltatrici internazionali Corradina, Retina, etc.